eventi
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

martedì 11 giugno 2019


Grossisti ed enti gestori, avanti con un progetto comune

Sabato 8 giugno si è tenuta a Roma l’Assemblea nazionale di fine anno di Fedagromercati a cui ha partecipato un ampio numero dei presidenti delle associazioni territoriali dei Mercati italiani più rappresentativi. Il momento centrale della riunione, a cui ha preso parte anche il presidente di Italmercati Fabio Massimo Pallottini, è stata l’importanza della collaborazione fra operatori ed enti gestori, rappresentata dalla rinnovata cooperazione fra Fedagromercati ed Italmercati.

Entrambe le organizzazioni, infatti, aderiscono ad uno spirito di condivisione per lavorare insieme nel bene del comparto nella sua interezza, agendo con un’unica voce di fronte alle istituzioni, nazionali ed europee, per risolvere le problematiche della categoria. Il presidente Di Pisa ha così commentato: “Sono molto soddisfatto della riunione di oggi e della presenza del presidente Pallottini che esprime pienamente l’obiettivo delle nostre organizzazioni e cioè la collaborazione fra enti gestori ed operatori, ognuno nel rispetto dei propri ruoli di rappresentanza, per il bene del comparto a livello nazionale, da rilanciare anche a livello locale ed europeo. Oggi ripartiamo da qui per lavorare insieme e condividere più possibile ogni passo per valorizzare le funzioni dei Mercati italiani e gli operatori, i quali rappresentano attori fondamentali per l’agroalimentare”.

“Questo incontro - dichiara Fabio Massimo Pallottini, presidente Italmercati - è stato sicuramente interessante e positivo. L’obiettivo che ci siamo prefissi è quello di portare avanti un progetto comune, sia pure nelle diverse competenze, quello di dare ai Mercati un futuro. Alcune azioni concrete le abbiamo già fatte. Appuntamenti come quelli di oggi occorrono a condividere i passaggi che ci attendono. Italmercati e Fedagromercati hanno individuato tre macro-azioni su cui intervenire insieme:condividere il più possibile ogni passo e strategia sui tavoli istituzioni per fare fronte comune ai problemi che riteniamo utili affrontare in un sano equilibrio dei ruoli; tradurre in qualcosa di concreto questo lavoro; puntare ad essere competitivi sui mercati nazionali ed internazionali. I Mercati vivono in una situazione di difficoltà in cui concorrono spinte molto divergenti. Oggi è un nuovo inizio. L’unità sarà la nostra forza e riuscirà a fare la differenza e a darci soddisfazione”.

Anche il presidente onorario di Fedagromercati, Ottavio Guala, ha espresso la sua soddisfazione sulla giornata: “Auspicavo da sempre questa collaborazione fra le due organizzazioni e oggi ci siamo riusciti grazie al lavoro di tutti ma soprattutto ai presidenti Di Pisa e Pallottini: Valentino infatti ha saputo rafforzare la Federazione ed ampliare la base associativa, cosa difficilissima oggi, lavorando sempre con impegno e professionalità in tutte le sedi della Federazione; allo stesso modo Massimo, che con grande capacità ed esperienza ha gestito Italmercati, questi anni ha svolto un ottimo lavoro mostrando una reale consapevolezza dell’importanza di avvicinare gli enti gestori agli operatori. Ritengo che i due, insieme ai rispettivi consigli, hanno molto da fare oggi su due campi d’azione principali: il primo risolvere i problemi dei Mercati e degli operatori rappresentando in modo unitario il settore, seppur con le loro autonomie, nei momenti istituzionali italiani e di tutto il mondo; il secondo è quello di istituire un gruppo di lavoro per progettare il futuro dei Mercati e degli operatori, o meglio dei Mercati del futuro”.

Sono molti altri i temi trattati durante l’Assemblea, fra cui la necessità di definire un’iniziativa pubblica congiunta per il bene del comparto, il tema degli orari di lavoro dei Mercati, il miglioramento dei rapporti con la produzione, la necessità di intraprendere un processo di rinnovamento delle infrastrutture mercatali, la funzione dei Mercati come baluardi della legalità, l’importanza di una strategia europea e molti altri ancora.

Fonte: ufficio stampa Fedagromercati


Altri articoli che potrebbero interessarti: