eventi
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

martedì 11 giugno 2019


«Pomodori, in idroponica è meglio»

Coltivare in idroponica è meglio. Lo hanno spiegato a “Striscia La Notizia", nella rubrica "Speranza Verde”, i fratelli Vincenzo e Pasquale La Pietra, tra i pionieri di questa tecnica per gli ortaggi. Il servizio è andato in onda sabato sera. Il sistema, hanno spiegato durante il seguito programma di Canale 5, “fa risparmiare il 50-60% di acqua e coltivare in maniera intensiva ottenendo un prodotto di alta qualità da piante bellissime, che arrivano ai 15 metri di altezza”. Non solo: “Con la coltivazione in idroponica produciamo energia elettrica con gas naturale”.



L’azienda agricola F.lli La Pietra di Monopoli (Bari) coltiva dodici mesi l’anno cetrioli e soprattutto pomodori in 10 ettari di serre a ciclo chiuso, producendo datterino rosso e giallo, ciliegino, grappolo, ramato, insalataro e altro ancora. La mission aziendale, come si legge sul sito internet, fa riferimento alla qualità del prodotto e alla sicurezza alimentare dello stesso attraverso un monitoraggio continuo delle coltivazioni e l'uso di sistemi di impollinazione naturale e di lotta biologica contro i parassiti delle piante. I La Pietra servono quasi esclusivamente la grande distribuzione organizzata nazionale, in particolare nel Sud.



L'azienda aderisce al protocollo Global Gap ed è certificata da un ente esterno che effettua periodici controlli su tutti i processi di coltivazione e punta su tre capisaldi: qualità, innovazione e sostenibilità. 

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: