eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
SANA 
Bologna
6-9 Settembre 2019 
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

martedì 4 giugno 2019


Pesche Saturnia, la stagione parte a rilento

Tra i banchi di vendita dei supermercati italiani si trovano da metà maggio le prime pesche Saturnia®, coltivate dall'Aop Armonia in Campania e nelle Marche. Come ci spiega Marco Eleuteri, direttore commerciale dell'Aop, "la campagna 2019 è partita a rilento, a causa del clima che ha influito negativamente sui consumi di frutta, oltre che a ritardarne la produzione, laddove non l’ha danneggiata".

"Il meteo è sempre più instabile e coltivare le pesche in campo aperto è diventato troppo rischioso", continua Eleuteri. Per questo motivo l'azienda negli ultimi anni ha scelto di coprire la quasi totalità degli impianti di pesche Saturnia® con reti antigrandine

Attualmente l'Aop Armonia dispone di 100 ettari in piena produzione tra Marche e Campania. "Nella Marche, dove abbiamo 75 ettari, stanno crescendo le superfici sotto serra", evidenzia l'operatore.



"E’ chiaro che la pioggia caduta in eccesso durante tutto il mese di maggio non ha favorito la qualità organolettica dei frutti" spiega Eleuteri riferendosi alla campagna in corso. "Da parte nostra le scelte varietali fatte in passato, su cui hanno sempre pesato soprattutto le valutazioni gustative, e il ricorso sempre maggiore alla coltura protetta, che riguarda essenzialmente le produzioni più precoci, ci hanno consentito di presentarci sul mercato con un prodotto soddisfacente in quanto ad aromi, profumi e zuccheri. Certo, se avesse piovuto meno, la qualità sarebbe stata superiore".

In questa prima metà di giugno, Eleuteri si aspetta che i consumi possano aumentare contestualmente all'incremento dell’offerta nazionale. "Dalla settimana scorsa è iniziata la raccolta delle pesche nei maggiori areali produttivi dell’Italia meridionale - conclude il direttore commerciale dell'Aop Armonia - Ci auguriamo che la maggiore domanda attesa possa mantenere il mercato su quotazioni interessanti, sebbene da agricoltore devo riconoscere che i problemi che ci troviamo a dover affrontare quest’anno, a causa del clima davvero avverso, ci mettono alle strette. Si fa sempre più fatica ad essere ottimisti".
 
Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: