eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
SANA 
Bologna
6-9 Settembre 2019 
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

Aglio lunedì 3 giugno 2019


Aglio spagnolo, la qualità c'è. E i prezzi dovrebbero salire

Il settore dell'aglio spagnolo prevede un buon avvio di campagna perché il meteo ha favorito la qualità delle varietà precoci di sprint bianco e violetto. Le scorte nei magazzini sono molto scarse e i mercati sono praticamente vuoti. Il che dovrebbe facilitare l'attività commerciale e i prezzi all'esportazione.

Lo scorso fine settimana Francesco Delfanti, dell'omonima azienda di Monticelli d'Ongina (Piacenza) e consigliere di Fruitimprese per il settore aglio, si trovava nella zona di Las Pedroñeras (Castiglia-La Mancia) per verificare lo stato delle prime raccolte. "L'aglio sprint sia bianco che violetto si presenta con una qualità molto buona", conferma a Italiafruit News l'operatore. Che sottolinea: "I produttori di Las Pedroñeras, così come quelli di Córdoba (Andalusia), dove la raccolta delle stesse varietà precoci è iniziata verso il 15 maggio, hanno potuto beneficiare di un clima sempre soleggiato nell'ultimo mese. Praticamente il contrario di quanto abbiamo avuto in Italia".



Gli operatori hanno programmato di iniziare le esportazioni del prodotto secco di Córdoba a partire dal 15 giugno. Delfanti si sta quindi preparando per ricevere i primi carichi dai propri partner iberici. "In Italia, tra queste due varietà precoci, vendiamo in prevalenza lo sprint bianco. Altri tipi di aglio spagnolo che proponiamo sono il bianco tradizionale e il Morado". 

Quest'anno gli addetti ai lavori prevedono uno scatto di prezzo per il nuovo prodotto. "Il mercato dell'aglio dovrebbe essere migliore rispetto alla scorsa annata", sottolinea il consigliere di Fruitimprese. Ancora si può dire poco sul livello di qualità dello sprint italiano, che viene coltivato nel Piacentino, nel Ferrarese, nel Rodigino e in varie zone della Campania. "Dipende tutto dal tempo che avremo durante questa settimana - sottolinea Delfanti - Se sarà bello, come speriamo, potremmo disporre di un prodotto di buona qualità. Le raccolte, dove non è piovuto tanto, sono iniziate il 20 maggio".



Nelle foto: alcuni scatti delle raccolte a Las Pedroñeras, nella Spagna centrale

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: