eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
SANA 
Bologna
6-9 Settembre 2019 
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

mercoledì 29 maggio 2019


Lombardia, via libera al capitale privato nei Mercati

Via libera a maggioranza con voti 41 a favore e 25 contrari alla legge annuale di revisione normativa e di semplificazione della Regione Lombardia: in tutto 53 articoli che modificano e aggiornano leggi regionali vigenti nei più svariati ambiti, da quello agricolo a quelli sociosanitario, finanziario, organizzativo, ambientale, economico, commerciale e dei trasporti. Tra le novità, il via libera ufficiale all'ingresso dei privati nella gestione dei Mercati all'ingrosso.

In apertura di seduta è stata respinta la questione pregiudiziale presentata dal Movimento 5 Stelle, che lamentava il rischio di profili di illegittimità costituzionale riferiti alle modifiche apportate alla legge numero 6 del 2010 sulla tutela della concorrenza, con particolare richiamo all’organizzazione e alla gestione dei mercati all’ingrosso: secondo gli esponenti pentastellati, le modifiche apportate generano le condizioni per l’apertura a una privatizzazione indiscriminata dei mercati all’ingrosso della Lombardia, che invece sono e devono restare un servizio pubblico, anche a tutela della qualità e della sicurezza dei prodotti alimentari e della salute dei consumatori.

Ha aggiunto il capogruppo del Movimento 5 Stelle Marco Fumagalli: "Si tratta di un provvedimento fortemente dirigista che non migliora le norme su cui interviene e presenta molti elementi contraddittori". Il voto contrario del Partito Democratico è stato motivato dal capogruppo Fabio Pizzul col fatto che "questa legge meritava una discussione e un esame più approfondito e articolato, che coinvolgesse in misura molto maggiore il Consiglio e le sue Commissioni.
La Giunta regionale vi ha messo mano prendendo scorciatoie e con forzature che nei fatti snaturano il significato e il valore che dovrebbe invece avere questo provvedimento".

Soddisfazione nel mondo dell'ingrosso: “Cade l'ultimo baluardo che teneva in vita la legge 125 del 1959, si potrà così andare verso mercati di quarta generazione”, il commento su Facebook di Giuseppe Guagliardi del Maas di Catania, che si complimenta con Oliviero Gregorelli, past president dei grossisti di Brescia, per il lavoro svolto per ottenere questo risultato. "Costruzione, gestione e amministrazione dei Mercati all'ingrosso non saranno più solo una questione riservata al pubblico".
 
Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: