eventi
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

mercoledì 29 maggio 2019


Oranfrizer, il concorso «Oranzoo» premia i bambini

In queste ultime settimane scolastiche si è conclusa la quarta edizione del Giardino delle Arance, la campagna didattica alimentare di Oranfrizer, azienda impegnata nella distribuzione di agrumi in Italia e anche all'estero. L’iniziativa nasce dalla fruttuosa collaborazione con l’editore Librì Progetti Educativi e quest’anno si è chiusa con la premiazione del concorso a tema "Oranzoo" che ha messo in mano agli alunni delle classi partecipanti arance, mandarini, limoni per trasformarli in animali di ogni specie e razza. Le scuole in gara hanno creato zoo curiosi e vivaci con tutte le parti dei frutti: la buccia, la polpa, i semi, gli spicchi, alcuni di loro hanno persino inserito le zagare nell'habitat in cui hanno fatto vivere i loro soggetti.

Per partecipare al concorso nazionale, le classi di terza, quarta e quinta elementare hanno realizzato numerosi elaborati, che testimoniano come gli alunni supportati dagli insegnanti hanno dedicato tempo e interesse al progetto. Gli agrumi di Oranfrizer, grazie al concorso, sono così diventati materia prima con cui realizzare uno zoo speciale, composto da tanti animali diversi, ognuno col suo nome agrumato, inseriti all'interno di un habitat.

Dentro un unico elaborato sono stati spesso presentati un gran numero di animali, sia reali che fantastici. Molti gli insegnanti che hanno coinvolto tutta la classe, sia individualmente che a piccoli gruppi, e che hanno dedicato all'attività parecchie ore curricolari; l’alto livello di coinvolgimento è fattore essenziale per la buona riuscita del progetto pensato per far interagire i bambini con la frutta. Gli studenti con gli agrumi hanno realizzato dai gatti agli orsi, dalle tartarughe ai pesci, fino a una grande quantità di insetti, ed anche dinosauri.



I lavori sono stati presentati sia in tre dimensioni che in due dimensioni. Per la realizzazione dell’habitat sono state utilizzate diverse soluzioni: dai disegni come sfondi (realizzati ad esempio con acquerelli, a matita, a spugnatura, collage ecc...) a plastici, fino alla creazione di scenografie. Alcuni elaborati hanno riprodotto nell'habitat il territorio siciliano, i gruppi di animali sono stati inseriti tra gli alberi sempreverdi d’agrumi alle pendici dell’Etna mantenendo saldo il legame con la Sicilia, origine d’eccellenza per la coltivazione degli agrumi, soprattutto dell’arancia rossa che l’azienda Oranfrizer produce sin dal 1962. Altri alunni hanno ambientato l’Oranzoo in un deserto, altri hanno costruito dei fondali marini, altri hanno poggiato i loro animali sul prato della scuola o sui banchi accanto al grande poster del coloratissimo kit che hanno ricevuto in classe. Per il concorso è stato richiesto ai bambini di assegnare agli animali inventati anche dei nomi a tema. I soggetti sono stati così battezzati con nomi sorprendenti e originali, tra questi l’arangranchio, l’oranpig, il mandaragno, il limonigliglio, l’agruccellino, la zebrancia, l’oranfish, il pirancia, l’agrupanda, il serpebuccia, l’aranconda, il limospino, l’elearance, il pappalime, la lumandarina, lo st’lime’becco, l’orancipcip, il gorillorange, il dromarancio.



Durante l’anno scolastico 2018/2019 hanno partecipato alla campagna didattica circa 43.567 bambini, sono stati distribuiti in tutta Italia 1.915 kit per le classi scolastiche e per la prima volta sono stati spediti i kit in 82 pediatrie italiane, circa 475 famiglie hanno partecipato ai 13 giorni di eventi realizzati in diverse città italiane.
Per il concorso Oranzoo sono state premiate le scuole San Francesco d’Assisi di Altamura, Suore Rosminiane di Verbania, Abbè Trèves di Saint Vincent (Aosta) e Lombardo Radice di Paternò (Catania).

Oranfrizer coltiva la campagna educativa Il Giardino delle Arance con il patrocinio morale del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, in collaborazione con Librì Progetti Educativi e in sinergia con l’Organizzazione dei produttori terre e sole di Sicilia.



Ecco i vincitori e i premi del concorso Oranzoo

1° classificato: la classe IV E della scuola San Francesco d’Assisi di Altamura presentata dall'insegnante Stella Pirrazzo si è aggiudicata il primo premio, la stampante 3d. Gli alunni sono stati premiati per la grande cura e l’impegno dimostrato nella realizzazione degli animali vivaci, anche ironici, resi molto spettacolari dall'uso dell’arancia e dei diversi agrumi; tra gli animali particolarmente interessanti sono degni di nota il pavone, il gallo, l’ape, il camaleonte, il millepiedi; emerge in più animali del variegato zoo agrumato la grande attenzione dedicata ai dettagli. La classe si è distinta per la ricercatezza dei soggetti e per il meritevole il lavoro di gruppo.
2° classificato: la classe V U della scuola delle Suore Rosminiane di Verbania presentata dall’insegnante Simona Agrati si è aggiudicata il secondo premio, riceverà un robot con abilità sensoriali. Gli alunni sono stati premiati per l’accurata progettualità e l'utilizzo di tutte le parti che compongono gli agrumi, hanno lavorato per diversi giorni al componimento dell’habitat marino e agrumato poiché è evidente l’uso di agrumi sia freschi che essiccati, i bambini hanno sfruttato bene e al massimo i frutti, le foglie, persino la retina del packaging delle arance acquistate al supermercato. La scenografia trasmette particolare leggerezza, risulta molto curata e dettagliata.
3° classificato: le classi IV e  V U  della scuola Abbè Trèves di Saint Vincent (Aosta) presentate dall'insegnante Pecchenini Elena si sono aggiudicate il terzo premio, un microscopio. Gli alunni sono stati premiati per l'essenzialità dell'elaborato, per la raffigurazione e per la scelta originale dei nomi dei personaggi, che tengono conto anche delle speciali varietà degli agrumi (Sanguinello, Navel). Risulta gradevole l’uso semplice della materia prima di origine siciliana per l’elaborazione dei soggetti minuziosi che vivono nello zoo.La buccia, elemento principale dell’elaborato, è stata tagliata a pezzi piccoli per comporre ogni soggetto. C’è coerenza nella scelta degli animali e del loro habitat, tutti appartenenti al territorio di provenienza della classe.
4° classificato: la classe III A della scuola Lombardo Radice di Paternò (Catania) presentata dall'insegnante Catena Barbara si è aggiudicata il quarto premio, 10 fabbriche verdi. Gli alunni sono stati premiati per l’estro e la complessità dell’elaborato e per la ricchezza di materiali recuperati in natura, dagli agrumi alle foglie, dalle zagare ai semi, dai rami d’albero alla terra. Il componimento evidenzia l’impegno e il lavoro di un gruppo nutrito anche dal forte legame con il territorio siciliano. Gli animali proposti sono molto divertenti e vivono in modo non convenzionale, l’elemento fantastico caratterizza lo zoo agrumato creato dalla classe.

Gli obiettivi dell'edutainment

I principali obiettivi della campagna didattica di Oranfrizer sono incrementare nei bambini il desiderio di interagire con la frutta, nello specifico con gli agrumi. Con Il Giardino delle Arance si condividono giochi, storie, occasioni utili ad accrescere nei bambini la consapevolezza alimentare, nell'intento di avvicinare i più piccoli alla conoscenza dell’arancia, ma anche all'agricoltura, agli utensili impiegati in campagna, alle parole che segnano e descrivono la nascita e la crescita di ogni frutto, e giocando con l’arancia i bambini scoprono anche chi sono e cosa fanno tutte le persone che si occupano dei frutti in mezzo alla natura. Grazie a questa campagna didattica si stimola la scoperta della filiera di produzione, si rivela il valore custodito dentro ogni agrume, si svelano segreti e curiosità sull'arancia rossa che dalla Sicilia arriva sulle tavole d’Italia.
L'edutainment che caratterizza il Giardino delle Arance di Oranfrizer crea divertimento tra i bambini, tutto è pensato per metterli a contatto con i frutti e per fargli sperimentare nuove percezioni, i colori, i profumi, i sapori, l’attualità e la storia di tutti agrumi.

Fonte: ufficio stampa Oranfrizer


Altri articoli che potrebbero interessarti: