eventi
TSW 2020
Varsavia (Polonia)
15-16 Gennaio 2020

FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

mercoledì 27 febbraio 2019


Patata di Bologna Dop, Martelli nuovo presidente

Dopo oltre 10 anni ai vertici del Consorzio di tutela della Patata di Bologna Dop, Alberto Zambon lascia la presidenza a favore di Davide Martelli, della Cooperativa Patfrut. A seguito della assemblea dei soci, che si è svolta lo scorso giovedì 21 febbraio 2019, è stato anche rinnovato il Cda con le seguenti nuove cariche: vicepresidente Riccardo Carafoli, conferente della Cooperativa Agripat e nel ruolo di consiglieri tra i rappresentanti dei produttori: Curzio Firenzuola (Apofruit Italia), Dovesi Massimo (Agripat), Cavrini Marco (Patfrut), Anna Rita Muzzarelli (Az. Agr. Socie dirette del consorzio). Eletti anche i consiglieri tra la categoria dei confezionatori: Monia Parma (Ortofrutticola Parma), Marchesi Andrea (Pizzoli spa) e Davide Pasini (Patfrut).

Zambon lascia la presidenza dopo oltre 10 anni di gestione e di fondamentali traguardi per il Consorzio, tra cui la “tutela” ottenuta a fine 2016. “Sono stati anni importanti per il Consorzio -afferma Zambon, presidente uscente - che ci hanno visto impegnati a favore della pataticoltura bolognese. Un duro e paziente percorso che ha avvicinato agricoltori ed istituzioni, verso la salvaguardia e la promozione del nostro saper fare. Tanti gli investimenti e le attività di promozione della marca che hanno sostenuto ed implementato la notorietà della Patata di Bologna, garantendo la qualità e sostenendo lo stretto legame fra produttori, territorio, gusto e tradizione", conclude Zambon ringraziando tutti per l’impegno e tempo che hanno messo a disposizione del Consorzio e augurando buon lavoro al nuovo Cda.

“La gestione uscente - interviene Davide Martelli, nuovo presidente eletto - ha raggiunto i traguardi quantitativi prima del previsto e oggi la Patata di Bologna è un prodotto riconosciuto ed apprezzato dal consumatore quale eccellenza qualitativa del nostro territorio bolognese. Ma i nostri obiettivi futuri sono ambiziosi sia in termini produttivi che qualitativi e per raggiungerli sarà richiesto il massimo coinvolgimento ed impegno da parte di tutti i nostri soci. La patata di Bologna Dop è un prodotto frutto della tradizione agricola, di areali vocati, sapienza produttiva, innovazione e qualità, non solo di prodotto ma anche di servizio offerto ai nostri partner commerciali, e su questo lavoreremo per un futuro di successo”. 

Nella foto: da sinistra Davide Martelli, Alberto Zambon e Riccardo Carafoli.

Fonte: Ufficio stampa Consorzio di Tutela della Patata di Bologna Dop


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: