eventi
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

lunedì 25 febbraio 2019


Vento e gelo, gravi danni per l'ortofrutta del Centro-Sud

Sembra non esserci pace per i produttori agricoli del basso Lazio e del Sudest siciliano, due zone più volte sferzate da eventi climatici eccezionali nel corso del 2018. Il "freddo russo”, arrivato puntuale sull'Italia sabato scorso, ha portato con sé violente raffiche di vento artico, neve e gelate. E, purtroppo, anche seri danni per il comparto ortofrutticolo, soprattutto nelle regioni del Centro-Sud, che dovranno essere valutati durante questa settimana. 

Una delle situazioni più gravi, stando alle prime informazioni disponibili, si registra in provincia di Latina. A Terracina, Fondi e Monte San Biagio diverse serre di verdure sono state divelte dal vento e i raccolti sono andati distrutti a causa della brusca diminuzione delle temperature. 

Tra le aziende che risultano colpite c'è la società cooperativa La Flacca, che ha utilizzato la propria pagina Facebook per pubblicare numerose fotografie che testimoniano i danni strutturali provocati dal vento. "Non immagini che da un tale cielo azzurro possa derivare un disastro. Vento maledetto", ha postato l'azienda. 



Non è andata sicuramente meglio al Sud-est della Sicilia, cuore pulsante della produzione orticola. Il forte vento (si parla di una quarantina di nodi l'ora) ha infatti scoperchiato più di un centinaio di serre a Pachino, Ispica, Portopalo e Rosolini. Si segnalano perdite anche per il gelo e la neve, caduta nella giornata di sabato, e per la grandine che ha compromesso alcuni campi seminati.

L'assessore regionale per l’Agricoltura, Edy Bandiera ha comunicato che stamattina si recherà nei territori di Pachino, Portopalo e Ispica per una prima ricognizione dei danni. Gli ispettorati provinciali dell’Agricoltura sono stati già allertati e oggi si recheranno sul campo per una prima stima delle perdite, presupposto fondamentale per avviare qualsiasi iniziativa a tutela dell’agricoltura. 



Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: