eventi
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

venerdì 15 febbraio 2019


In Gdo il melone del Senegal di Francescon

Sono arrivati ieri nel quartier generale mantovano dell’Op Francescon i primi meloni del Senegal. Sta per prendere dunque il via la campagna commerciale 2019, che dopo le prime forniture di questo weekend è destinata a entrare nel vivo da lunedì con la distribuzione del prodotto alle numerose catene che hanno “sposato” il progetto. Rispetto alla scorsa stagione le superfici (130 ettari nel 2018) sono aumentate di un ulteriore 10%. “La qualità è eccellente - spiega Bruno Francescon - perché il clima è stato ideale, con il giusto sbalzo termico tra giorno e notte. I meloni hanno raggiunto il giusto grado di maturazione senza problemi: ci aspettiamo una grande campagna di commercializzazione”. 



L’azienda ha pianificato la coltivazione in modo che i volumi raggiungano la massima espressione a fine aprile, per la settimana di Pasqua, “ma fin da ora - puntualizza Francescon - disponiamo di buone quantità: sono già in transito una decina di container”. Per la realtà lombarda si tratta della sesta campagna in Senegal e l’imprenditore si definisce molto soddisfatto: “I nostri clienti apprezzano e si fidano, la Gdo ci codifica senza problemi. I buyer che hanno assaggiato il melone a Fruit Logistica di Berlino dove, per il secondo anno consecutivo, abbiamo organizzato nel nostro stand una degustazione di cubetti di melone al naturale oppure abbinati alla cioccolata al latte, hanno decisamente gradito”.



E dal Senegal arriveranno, ancora una volta, anche le zucche: “Siamo in procinto di raccoglierle, poi le faremo riposare al caldo sole africano e quando saranno asciutte, a prova di marcescenza, le porteremo in Italia. Approderanno sui banchi della Gdo tra fine febbraio e inizio marzo”. Le superfici coltivate, in questo caso, sono in linea con quelle dello scorso anno, attorno ai 40 ettari. “Siamo molto fiduciosi, entrambi i prodotti sono davvero ottimi”, conclude Francescon.



Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: