eventi
CIBUS CONNECT
Parma
10-11 Aprile 2019
INTERPOMA CHINA
Shanghai
15-17 Aprile 2019
THINK FRESH 2019
Rimini
7 Maggio 2019
MACFRUT 2019
Rimini
8-10 Maggio 2019
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019

leggi tutto

lunedì 7 gennaio 2019


Italmercati amplia la rete, nuovi accordi all'estero

ItalMercati amplia la base “associativa" e lavora per garantire il recupero dei prodotti ortofrutticoli invenduti. Nella prossima riunione del comitato, prevista per la fine di questo mese, sarà formalizzata l’adesione del Centro Agroalimentare di Catanzaro che aveva inoltrato richiesta nel corso del 2018. Prosegue così l'espansione della Rete presieduta da Fabio Massimo Pallottini (nella foto) che porta a 12 i componenti della “squadra”.
Uno dei temi su cui è concentrata la compagine è quello della riduzione degli sprechi. L’11 dicembre, a Roma, è stata inaugurata la prima macchina trasformatrice per rimettere in commercio prodotti ortofrutticoli in scadenza, non più commercializzabili ma buoni: nel corso del 2019 il network vuole metterla a disposizione delle strutture collegate così da abbattere i quantitativi di frutta e verdura cestinati prematuramente. 



Al momento la Rete raccoglie ogni anno seimila tonnellate di cibo e lo ridistribuisce nei circuiti solidali. Merito anche del progetto “Frutta che Frutta non Spreca”, vincitore del bando ministeriale “Progetti innovativi per la gestione delle eccedenze e contro lo spreco alimentare”, che ha ottenuto un finanziamento di 50mila euro dal Mipaaft.

Nell'elenco dei Centri agroalimentari protagonisti di percorsi volti a ridurre gli sprechi è entrato il Caan di Napoli, i cui vertici hanno siglato 19 dicembre scorso  - insieme al sindaco Luigi De Magistris e alla Cooperativa di servizi Napoli Libera - il protocollo di intesa con il Banco alimentare della Campania per il recupero dei prodotti ortofrutticoli invenduti. Verranno donati a mense sociali e famiglie meno abbienti.



ItalMercati, infine, ha nel "mirino" un accordo con Mercabarna di Barcellona e dichiara due priorità per il nuovo anno: investire nelle strutture (soprattutto nella refrigerazione e nella digitalizzazione) e sostenere gli operatori nella riqualificazione e capitalizzazione delle aziende protagoniste negli stand dei Centri agroalimentari.

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: