eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
SANA 
Bologna
6-9 Settembre 2019 
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

mercoledì 30 agosto 2017


Regno Unito, preoccupa l'esodo dei lavoratori Ue

Trentatremila cittadini Ue hanno già lasciato il Regno Unito a seguito del referendum sulla Brexit del giugno 2016. E' quanto ha stabilito l'Ufficio nazionale di statistica (Ons) del Regno Unito, secondo cui si tratta del più grande deflusso di persone dell'ultimo decennio.

Questo esodo desta preoccupazione soprattutto nel settore alimentare britannico, dove oggi lavorano circa un quinto dei due milioni di cittadini comunitari che trovano impiego nel Regno Unito.

Una indagine svolta tra marzo e maggio dalla Food and Drink Federation su 627 imprese agroalimentari, ha evidenziato infatti come il 31% delle aziende abbia perso forza lavoro proveniente dall'Ue a causa dell'incertezza legata alla Brexit. Il 47% del campione analizzato ritiene che i lavoratori Ue considerino il loro futuro compromesso, ma il 36% non riuscirebbe a fare business senza gli europei.

La ricerca ha riguardato anche aziende aderenti alle associazioni ortofrutticole Fresh Produce Consortium e National Farmers Union. "Una riduzione consistente del numero di lavoratori Ue causerebbe effetti preoccupanti - calo dell'offerta e incremento dei prezzi nei supermercati - per l'intera filiera alimentare, dal campo alla tavola", ha detto Andrew Opie, direttore Food e Sostenibilità del British Retail Consortium.

Alla luce di queste risultanze, la richiesta al Governo del comparto agroalimentare è univoca: tutelare i diritti dei cittadini europei per salvaguardare sia il loro futuro che la sostenibilità economica del settore.

Copyright 2017 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: