eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
SANA 
Bologna
6-9 Settembre 2019 
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

lunedì 5 settembre 2016


Fragola, torna in Italia il simposio internazionale Ishs

L’Università Politecnica delle Marche e il Crea Frutticoltura di Forlì saranno gli organizzatori del prossimo “IX International strawberry symposium” dell’Ishs, che si terrà a Rimini nel 2020 (Iss2020). La candidatura italiana è risultata vincitrice il 16 agosto scorso, nel corso del “business meeting” dell’VIII International Strawberry Symposium svoltosi in Québec (Canada).

“L'Italia – spiega Bruno Mezzetti, professore all’università marchigiana - è uno dei più importanti Paesi produttori di fragole dell'Unione Europea: ne coltiva 3.625 ettari, il 66% dei quali al Sud e il rimanente 34% al Nord. Il nostro Paese, poi, offre una vasta gamma di sistemi di produzione adattati alle diverse condizioni climatiche, dalle calde zone meridionali fino alle fredde regioni di montagna”.

Ma l'Italia ha anche una lunga tradizione nella ricerca e sperimentazione di alto livello e un comparto fragolicolo tra i più organizzati e competitivi in Europa e nel mondo. Per tutti questi motivi, dopo l’edizione del 1988 (organizzata da Pasquale Rosati e Walther Faedi), il Simposio torna in Italia.

Al centro della IX edizione sarà il nuovo approccio dell’Ishs per colmare la distanza tra mondo accademico e industria, in tutte le sue fasi, dalla ricerca, alla produzione, dal mercato, al consumo.

“Le ragioni per partecipare al Simposio sono numerose – aggiunge Mezzetti – Parliamo del frutto commestibile più popolare al mondo e più studiato dal punto di vista agronomico, genomico e nutrizionale. Non solo, è la bacca che più si è adattata a differenti condizioni climatiche e sistemi di coltivazione e rappresenta una fonte rilevante di composti bioattivi grazie al suo alto livello di vitamina C, acido folico e composti fenolici che esprimono rilevanti capacità antiossidanti con benefici per la salute del consumatore. Il tutto in un’ottica virtuosa di sviluppo rurale e miglioramento della qualità di vita dei coltivatori”.

Il programma è già definito, si parte con il pre-tour, l’1 e 2 di maggio 2020 nelle zone di coltivazione del Sud Italia (Sicilia, Campania, Basilicata) per poi passare all’Iss2020 dal 3 al 5 maggio a Rimini, cui seguirà il Macfrut Frutta & Verdura Professional Show il 6 maggio.
Il 7 e l’8 maggio, infine, il post-tour prima alla Università Politecnica delle Marche e, quindi, a vivai e zone di coltivazione del Nord Italia (Cesena, Ferrara, Verona, Trento).

L’evento sarà presentato ufficialmente in occasione di Macfrut 2016, all’incontro dedicato alla fragola di mercoledì 14 settembre ore 15.00.

Copyright 2016 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: