eventi
TSW 2020
Varsavia (Polonia)
15-16 Gennaio 2020

FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

mercoledì 28 maggio 2014


A SETTEMBRE IL 26° SANA: PROGRAMMA RICCO

Chiusa l'edizione del 2013, che ha registrato un record di visitatori (+ 20% rispetto al 2012), la prossima edizione di SANA, il 26° Salone Internazionale del Biologico e del Naturale (vedi anche articolo "Biologico in evidenza in Corea del Sud), riaprirà i battenti nel quartiere fieristico di Bologna il 6 settembre, per concludersi martedì 9 settembre.

Organizzata da BolognaFiere in collaborazione con FederBio, SANA si conferma come la più importante manifestazione fieristica in Italia per l'alimentazione biologica certificata, l'erboristica e la cosmetica naturale e bio. L'appuntamento da non mancare sia per gli operatori professionali del settore, sia per i consumatori che a tavola preferiscono gli alimenti biologici e che per la cura del corpo e il mantenimento della salute ricorrono, rispettivamente, a prodotti cosmetici ottenuti da ingredienti-base naturali e bio e ad integratori alimentari di vario tipo.

IL SALONE È STRUTTURATO IN TRE SETTORI.
Nei padiglioni di SANA dedicati all'Alimentazione i visitatori troveranno esposte le ultime novità in materia di prodotti biologici certificati, freschi e conservati. Nel settore Benessere saranno in mostra prodotti per la salute e la cura della persona: alimenti destinati ad una dieta particolare (ad esempio cibi privi di glutine, per diabetici, per sportivi), cosmetici a base di ingredienti naturali e bio, erbe officinali, integratori alimentari, cibi funzionali e trattamenti naturali. Infine, nel settore Altri prodotti naturali dedicato al vivere ecologico quotidiano, si troveranno prodotti per la pulizia della casa naturali, capi di abbigliamento bio, componenti di arredamento e mobili non trattati con sostanze chimiche e prodotti per il tempo libero.

TORNA SANA SHOP.
Visto l'altissimo indice di gradimento raggiunto l'anno scorso presso gli espositori e il pubblico dei visitatori, riaprirà i battenti SANA SHOP, lo spazio allestito da BolognaFiere all'interno di SANA in cui solo gli espositori di SANA potranno vendere i loro prodotti ai visitatori.
(Per informazioni su questi spazi: sana@bolognafiere.it).

SANA FORUM.
Come per le passate edizioni, SANA 2014 sarà accompagnata da un ricco cartellone di seminari e convegni di approfondimento che offriranno ai visitatori e agli espositori l'opportunità di aggiornarsi sui temi che più stanno a cuore al consumatore orientato a seguire un'alimentazione sana e all'utilizzo di prodotti naturali per la cura del corpo e la pulizia della casa.
In questo ambito, una novità dell'edizione 2014 di SANA riguarda i corsi che Akesios Group organizzerà all'interno del Salone in collaborazione con SANIS (Scuola di Nutrizione e Integrazione nello Sport) e la società scientifica SINSeB (Società Italiana Nutrizione Sport e Benessere).
Target dei corsi di SANA SPORT sono medici, farmacisti, nutrizionisti, operatori della salute, singoli sportivi anche dilettanti. Relatori saranno medici, medici sportivi, nutrizionisti.
Il programma dei corsi si svilupperà in tre sessioni:

  • SANIS PRATICTIONER: il passato, il presente e il futuro della formazione nella nutrizione sportiva
  • 1° CONVEGNO NAZIONALE SINSEB: La nutrizione e l'integrazione sportiva fra scienza e dogmatismi
  • SINSEB EXPERIENCE: Nutrizione e disturbi alimentari nel bambino atleta.
(Per ulteriori informazioni e/o l'iscrizione ai corsi: info@akesios.it).

PREVENZIONE, CIBI FUNZIONALI, NUTRACEUTICA.
Per il terzo anno consecutivo la Fondazione Istituto di Scienze della Salute, presieduta dal professor Enrico Roda, noto gastroenterologo di fama internazionale, offrirà al pubblico di SANA convegni di alto profilo medico scientifico sulla prevenzione e sul mantenimento della salute. I congressi medici, indirizzati anche alla comunità scientifica, andranno ad integrare il mondo della salute con quello della produzione alimentare, con particolare attenzione alla produzione di alimenti che utilizzano l'impiego di elementi nutraceutici e che rappresentano gli ingredienti-base della Dieta Mediterranea.

In relazione al vasto tema dell' "Alimentazione e della salute nel terzo millennio", esperti del settore parleranno di "Strategie di genomica e breeding per lo sviluppo di varietà adatte ai nuovi stili alimentari e scenari colturali", "Miglioramento della qualità e valenza nutritiva di colture di base della dieta mediterranea", "Selezione di nuove varietà di fruttiferi arricchite di fitonutrienti", "Sottoprodotti della
filiera agroalimentare per la fertilizzazione dei suoli e per il recupero di molecole funzionali: la chiusura del ciclo". Verrà approfondito anche il tema dell' "Impatto sullo stato di nutrizione e salute di particolari alimenti e filiere".

Nutraceutica protagonista anche del convegno dedicato a "I nutraceutici di successo per le malattie cardiovascolari, digestive e il cancro", "Le possibilità di migliorare e fortificare la pasta e i prodotti da forno", "Metodologie analitiche per valutare l'attività nutraceutica di matrici alimentari".

SANA ACADEMY.
Il tradizionale appuntamento con i corsi gratuiti di SANA Academy, organizzati da BolognaFiere e rivolti agli operatori professionali del settore, prevede quest'anno due tipologie di lezioni: in diretta streaming sul sito di SANA nei mesi che precedono e seguono la fiera, e frontali all'interno del Salone.
Per le iscrizioni ai corsi in streaming ("webinar") cliccare qui

Nell'ambito di SANA, sabato 6 settembre il corso tenuto dall'avvocato Gabriella Ferraris avrà per tema la pubblicità di alimenti, integratori e cosmetici. Domenica 7 settembre con Carlo Vettorazzi si parlerà della ristorazione biologica a 360 gradi che il Bio Hotel Elite di Levico Terme offre ai suoi ospiti. Il giorno seguente, lunedì 8, salirà in cattedra uno chef davvero speciale: Paolo Sari, il primo cuoco bio al mondo che può fregiarsi di una stella Michelin, assegnata quest'anno al suo ristorante Elsa di Montecarlo. Tema della sua lezione: "Il fallimento della globalizzazione alimentare". Martedì 9 settembre, infine, il naturopata Marco Valussi interverrà sulle proprietà di alcuni oli essenziali contro le infezioni.

L'OSSERVATORIO DI SANA 2014 SUI CONSUMI ALIMENTARI BIO.
Nel 2012 il giro d'affari relativo al consumo dei prodotti biologici nell'Unione Europea è stato pari a 21,8 miliardi di euro (fonte: BÖLW - Bund Ökologische Lebensmittelwirtschaft, 2014). In Italia il valore delle vendite di alimenti biologici ha superato i 2 miliardi di euro (+7% rispetto al 2011). In base a questi dati il nostro paese rappresenta oggi il quarto mercato per valore dei consumi di alimenti bio all'interno dell'UE.

In questo contesto, il focus dell'annuale ricerca dell'Osservatorio di SANA 2014, curato dall'istituto Nomisma su incarico di BolognaFiere, sarà sulla trasformazione del comportamento del consumatore italiano di prodotti biologici e sull'andamento del mercato bio, che anche per quest'anno conferma di essere in buona salute e di non risentire della crisi economica in atto.

Quattro gli obiettivi che intende raggiungere l'indagine dell'Osservatorio di SANA 2014:
1. definizione dei criteri di acquisto per i prodotti alimentari in generale (bio e non bio) e della modificazione dei comportamenti di consumo alimentare avvenuti negli ultimi 3-4 anni;
2. misurazione del numero di famiglie italiane in cui si è consumato bio in almeno una occasione negli ultimi 12 mesi (tasso di penetrazione e frequenza di consumo bio);
3. identificazione del numero di famiglie che consuma prodotti bio nella ristorazione (canale extradomestico);
4. ricostruzione del profilo di comportamenti, bisogni e preferenze del consumatore bio.

Per arrivare a definire l'identikit del consumatore bio italiano, in riferimento alle abitudini di acquisto e consumo dei prodotti alimentari biologici, l'indagine valuterà i criteri di scelta del bio (categorie bio più acquistate, importanza del marchio biologico, ruolo delle promozioni, valori percepiti del bio, percezione del prezzo del prodotto bio, interesse per la sostenibilità del packaging); i luoghi di acquisto del bio (GDO, negozi specializzati, vendita diretta presso aziende produttrici, siti online, consumi nel canale extradomestico), motivazioni di acquisto, canali di informazione, servizi delle imprese al consumatore.
I risultati dell'Osservatorio di SANA saranno presentati nel corso di un convegno sabato 6 settembre.

SANA 2014 SUL PERCORSO CHE PORTA IL BIOLOGICO ALL'EXPO 2015.

Con SANA 2014 e le nuove manifestazioni NUCE e Food-Ing International, acquisite nel proprio portafoglio a conclusione del 25° Salone Internazionale del Biologico e del Naturale, BolognaFiere si è assicurata il ruolo di piattaforma leader per valorizzare la presenza strategica del biologico nell'ambito di EXPO 2015, l'esposizione universale dedicata al tema "Feeding the Planet – Energy for life" che ha confermato il proprio patrocinio all'edizione 2014 del Salone.

INGRESSO.
L'ingresso a SANA è gratuito per gli operatori del settore, previa registrazione online sul sito sana.it. Per il pubblico di visitatori non professionali il costo del biglietto è di 5 euro sabato 6 e domenica 7, e di 20 euro lunedì 8 e martedì 9. L'abbonamento ai 4 giorni di manifestazione costa 20 euro. Orario di apertura: dalle 9.30 alle 18.30 da sabato a lunedì, e dalle 9.30 alle 17.00 martedì.

Vai su SANA.IT per tutti gli aggiornamenti in tempo reale


Fonte: Ufficio Stampa SANA


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: